Goodbye Brooklyn

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

Da New York a New York. Cronaca di un Giro del Mondo, lasciando le vie di Brooklyn, per il sole di Napoli, passando per un matrimonio -il mio- e per certi campi gialli di luglio e certi orizzonti azzurri che ti restano dentro e non van piú via, salendo su lunghi treni per giorni interi a scimmiottare Marco Polo.

Io ed Olivia siamo partiti il 22 Giugno 2013 da New York diretti ad est, prima tappa il Mediterraneo, con tutti passaggi via aria, mare e terra di #solandata, siamo rientrati a New York il 2 Settembre 2013, da ovest, via Tokyo, Los Angeles.

Io ed Ollie, zaino in spalla lasciamo la nostra dolce Brooklyn in questa mattina brillante di fine Giugno, dopo due mesi intensi di preparativi affrontati pedalando su’ e giu’ per la mela grande per organizzare al meglio questo viaggio di sola andata da New York a New York viaggiando ad est fino ai primi di settembre. Non esiste posto migliore al mondo di New York City per organizzare un lungo viaggio, e’ una vera goduria, c’e’ assolutamente tutto quello che serve. Dalla possibilita’ di acquistare Rubli e Kopeki all’ambasciata Mongola, passando per mille dettagli e due bellissimi zaini blu! Ieri sera il caldissimo abbraccio dei nostri amici sulla foce dell’East River. Stamattina ho salutato Blanche dopo l’ultima pedalata per Clinton Hill, quanto mi manchera’ quella benedetta bici. Ora via a JFK verso l’Europa, si vola verso Napoli via Dublino … segue

L'Autore

L'Autore

Carmine Savarese é nato nel 1977, in un inverno di piombo con il sole che splendeva su Napoli. E' stato un cowboy nella Toscana degli anni '80. E' uscito indenne dagli anni '90 ed ha viaggiato in circa 50 paesi, poi nel 2008 ha scelto New York. Carmine vive a Brooklyn, il lato migliore della mela e di noi stessi, e' un creative director, ha fondato Creativa, Tiplr, e molti progetti che stanno a mezza via tra il design ed i viaggi. Carmine va in bicicletta.